Come pulire l’aspirapolvere (e perché è buona cosa farlo)

Teoria vuole che un aspirapolvere vada pulito ogni volta che lo si utilizza. Ovviamente comprendiamo non c’è sempre il tempo / la voglia di farlo, ragion per cui ci si limita (e non sempre) alla pulizia periodica approfondita. Trascurare la pulizia dell’aspirapolvere però, può rivelarsi dannoso, perché col tempo perderà di efficacia e l’accumulo di sporcizia può aumentare il diffondersi di allergeni negli ambienti domestici.

Che sia un Dyson o un Folletto quindi non importa: in questo articolo vi mostreremo come prendervi cura del vostro elettrodomestico in modo da renderlo il più longevo possibile.

Indice

    Ogni volta che l'aspirapolvere viene utilizzato

    Ci sono delle operazioni che vanno assolutamente fatte se volete che il vostro aspirapolvere si mantenga costante nel tempo: una di queste è la pulizia della spazzola. Sganciatela dal tubo e rovesciatela: rimuovete quindi i residui fisici presenti tra le setole (che saranno parecchi) con le mani, ed aspirateli con il tubo stesso dell’aspirapolvere. Strofinate per bene la spazzola con una spugnetta (magari leggermente imbevuta di aceto bianco) e lasciate asciugare.

    Ci sono delle operazioni che vanno assolutamente fatte se volete che il vostro aspirapolvere si mantenga costante nel tempo

    Passate quindi al sacchetto, se il vostro aspirapolvere ne è munito. Se ha raggiunto almeno 2/3 della sua capienza massima, il nostro consiglio è quello di cambiarlo. Medesimo controllo va fatto al serbatoio dei modelli privi di sacchetto.

    Pulizia di tanto in tanto

    Nei tubi del tuo aspirapolvere si rifugiano residui e germi che durante il lavoro vengono reintegrati nell’ambiente dove stai operando: pulirli può sembrare complicato, ma sono sufficienti pochi accorgimenti per risolvere il problema in un batter d’occhio.

    In questo caso il nostro suggerimento è quello di fare uso di un manico di scopa, montando su una delle sue estremità un panno imbevuto di acqua e aceto bianco (una tazza di acqua e mezza di aceto). a questo punto potete fissarlo con del nastro adesivo in modo che durante la pulizia del tubo non scappi. Una volta asciutto, il tubo sarà perfettamente pulito e igienizzato.

    Pulizia periodica approfondita

    Periodicamente dovete occuparvi di una pulizia più approfondita del vostro aspirapolvere. Idealmente ogni 2 o 3 mesi dovete pulire i filtri dell’aria e il serbatoio dell’aspirapolvere senza sacchetto. Tutti gli accessori utilizzati in questo lasso di tempo dovranno subire lo stesso trattamento, essendo che anche questi non sono esuli dal residui e polvere. Per una buona igienizzazione di tutti questi elementi potete usare una soluzione fatta di acqua, un bicchiere di aceto bianco e qualche goccia di detersivo per i piatti. Dopo aver lavato il tutte le parti accuratamente, risciacquate bene e attendete che s’asciughino. Per asciugare i filtri potete aiutarvi con un phon ad aria fredda e non montateli nuovamente se non sono perfettamente asciutti.